NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Dalla parte del donatoreLe principali novità riguardanti le varie fasi della donazione, dalla selezione del donatore alla mobilizzazione e raccolta di CSE, sia in ambito autologo che allogenico

Qual è il miglior donatore aplo? Chiedetelo all' EBMT

In un recentissimo paper pubblicato su BMT sono elencate le raccomandazioni EBMT per la scelta del miglior donatore aploidentico

Visto l’incremento notevole dei trapianti da donatore aploidentico in questi ultimi anni, si rende sempre più utile la scelta orientata e razionale del miglior donatore specialmente in virtù del fatto che non è infrequente poter disporre contemporaneamente di più di un donatore aploidentico in fase di valutazione. Nel numero di marzo di BMT (1) sono riportate le raccomandazioni di consensus  per la selezione del donatore aploidentico, tenendo conto dei principali fattori, immunogenetici e non

Gli autori, tra i maggiori esperti mondiali di trapianto aploidentico, hanno riportato tutte le principali piattaforme, partendo dal T-depleto con graft CD34+ selezionato fino al T-repleto con ciclofosfamide post. Per ogni fattore quale gruppo sanguigno, status sierologico CMV (2), sesso, presenza o assenza di Ab anti-HLA (3), per citarne alcuni, sono state considerate le evidenze rispetto all’outcome trapiantologico ed emanate successivamente le relative raccomandazioni circa la selezione del miglior donatore. I take-home-messages sono riportati in una tabella riassuntiva nel testo    

Seppur con i limiti intrinseci legati alla procedura del consensus, non ultima la mancanza del grado delle evidenze per poter guidare la forza delle raccomandazioni emanate, il testo è molto utile per indirizzare l’ematologo verso una selezione ragionata del donatore aploidentico più adatto, basata su elementi concreti e di comprovata utilità. Da tenere nella bibliografia